Blog

Página de inicio

Funzioni di un estrattore di succo

Una delle migliori invenzioni nel mondo dei piccoli elettrodomestici, è senza ombra di dubbio il piccolo estrattore di succo, detto anche estrattore a freddo, in quanto estrae il succo da frutta e verdura senza riscaldare gli alimenti (come fa una centrifuga, ma di questo ne parleremo in seguito). Le ultime ricerche indicano che il consumo di frutta e verdura annuo per ogni persona, almeno nel vecchio continente, è in aumento. Questo è dovuto, probabilmente, ad una campagna di sensibilizzazione efficace, alla diffusione degli estrattori e di shop che vendono bevande sane e salutari. L’estrattore è probabilmente l’evoluzione migliore che una centrifuga ci poteva donare. Il loro funzionamento, nonché la loro forma e design, è abbastanza simile, tanto che molte persone si confondono quando li vedono uno accanto all’altro, tuttavia, la differenza tra i due apparecchi è sostanziale. Mentre uno (l’estrattore), lavora a bassa velocità, l’altro (la centrifuga), lavora a velocità maggiore e per una volta, vince il prodotto più lento e non il più veloce (come nella famosa favola!).

La funzione di una centrifuga

Estrattore di Succo

Per capire la differenza che corre tra una centrifuga ed un estrattore, dobbiamo capire come queste sono fatte. La centrifuga è una sorta di frullatore, certamente più avanzato, con cui realizzare i famosi centrifugati di frutta o verdura. Il centrifugato di frutta è un po’ come il succo di frutta che si compra al supermercato, denso, pieno di vitamine ed enzimi, benessere generale per il nostro organismo. Tuttavia, lavorando ad elevata velocità, non tutti gli enzimi e le vitamine vengono mantenute, perché “uccise” dalle temperature elevate. Ed è qui che entra in gioco l’estrattore. Lavorando molto più lentamente, da 80 giri al minuto fino a 40 giri al minuto con i modelli di ultima generazione, estrae il succo lasciando in tatto tutte le proprietà nutritive dell’alimento. Questo significa una bevanda più limpida (perché l’estrattore separa il succo dalla polpa), ma soprattutto più buona e salutare. Ma quindi meglio un estrattore che una centrifuga? Secondo quanto appena detto, la risposta è affermativa! Ciò non toglie che i centrifugati sia ottime bevande, anche perché ricche di fibre (completamente assenti nei succhi da estrattore).

Quale scegliere

Scegliere uno tra questi due elettrodomestici non è cosa semplice, soprattutto quando la differenza tra i due prodotti non è così chiara. Per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze, bisogna capire quale sia il succo che si vuole ottenere, con più fibre o più vitamine ed enzimi? Se dovessi scegliere di fare una festa, sul tavolo vorresti presentare del succo di frutta o una bevanda limpida e trasparente? È più che altro una questione di gusti. Potendoli portare a casa entrambi non sarebbe male. Dovendo scegliere si va ad acquistare quello che più aggrada in termini di sapore e di vista. Certamente, un’altra differenza importante tra estrattore e centrifuga è il prezzo, che spesso è ago della bilancia. Un estrattore costa il doppio di una centrifuga, tuttavia, è costruito con materiali migliori ed è destinato a durate molto di più.