Migliore centrifuga 2017

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Cosa sono le centrifughe

La centrifuga è un piccolo elettrodomestico, sempre più diffuso, che funziona sfruttando un principio fisico che tutti noi conosciamo, la forza centrifuga, appunto. Questo apparecchio, accoglie nella maggior parte dei casi, frutta e verdura, che vengono sminuzzati per estrarre tutto il succo, separandolo dalla buccia e dalla polpa, che in seguito può essere riutilizzata per creare altre gustose ricette. La maggior parte dei modelli che si trovano in commercio, quelli almeno di fascia media, presentano quindi due contenitori di raccolta, uno per il succo e l’altro per gli “scarti/avanzi”. Inoltre, le tipologie di prodotto si differenziano principalmente in modelli ad uso domestico e modelli professionali.

Quello che cambia tra questi due apparecchi, è la dotazione di accessori e la potenza del motore. In generale però, possiamo trovare sia la centrifuga a se stante, che fa soltanto questo, oppure possiamo trovarla integrata nei moderni robot da cucina. Questi ultimi, sono ovviamente molto più costosi e non tutti adorano cucinare in questi apparecchi, per cui, chi desidera semplicemente fare degli ottimi centrifugati, può tranquillamente acquistare una centrifuga di fascia medio alta. Inoltre, essendo stati progettati solo per questo scopo, le centrifughe permettono prestazioni superiori, quindi una maggiore quantità di succo estratto, con una qualità migliore.

Come funziona la centrifuga

centrifuga

I succhi misti di verdura e frutta possono avere molte proprietà positive, oltre ad essere molto gustosi. Non sono solo rinfrescanti e dissetanti, ma possono presentare, ad esempio, anche proprietà dimagranti, disintossicanti e depurative. Per tale motivo, sono l’ideale per tutti coloro che vogliono dissetarsi in modo sano, soprattutto in estate. Se adori i succhi di verdura e frutta, e vuoi essere certo di bere una bevanda davvero sana, fatta con ingredienti selezionati da te, allora non devi fare altro che acquistare la migliore centrifuga per le tue esigenze.

La centrifuga, infatti, è un apparecchio, che come principio di funzionamento, si avvicina molto allo spremiagrumi, tuttavia, questa consente di estrarre succo da alcuni frutti, che con altri apparecchi non sarebbe possibile, come ad esempio pere e mele, ma anche frutti di bosco, ecc. Inoltre, con la centrifuga è possibile estrarre il succo anche dalle verdure, per cui è possibile realizzare succhi misti di verdura e frutta, che non sono solo saporiti, ma anche nutrienti.

Il funzionamento della centrifuga è molto semplice. Innanzitutto, il prodotto va collegato ad una presa della corrente. Dopodiché, si comincia ad inserire nell’apposito boccale, la frutta o la verdura da cui si desidera estrarre il succo. Fatto questo, si avvia l’apparecchio mediante l’apposito tasto di accensione. La migliore centrifuga presente in commercio, ovvero tutti i modelli “professionali”, consentono di inserire la frutta con tutta la buccia, facendo così risparmiare tanto tempo. Ovviamente, solo gli agrumi andranno sbucciati, in qualsiasi caso. A questo punto, avviene la separazione tra succo e buccia/polpa. Al termine, si spegne l’apparecchio e si è pronti a gustare la propria bevanda fresca.

I vantaggi della spremitura tramite centrifuga

Come già detto in precedenza, questi apparecchi sfruttano il principio di funzionamento della forza centrifuga. Proprio da ciò, deriva il loro particolare nome. Quello che fa l’apparecchio però, non è limitarsi a far girare le lame ad alta velocità per estrarre il succo, anche perché in questo modo, si otterrebbe un frullato e non certo una bevanda liscia ed omogenea. Quando si avvia il pulsante di accensione, il cestello che si trova nella parte superiore dell’apparecchio inizia a girare. In alcuni modelli, sono presenti due velocità, mentre in quelli più semplici soltanto una.

Tra la vaschetta e il tubo in cui si trova la verdura o la frutta poi, possiamo notare la presenza di una specie di grattugia piuttosto affilata, che viene utilizzata per sminuzzare il cibo, che passano dunque alla vaschetta a velocità maggiore. In questa particolare fase, è proprio la forza centrifuga ad estrarre il succo dalla polpa. Questa vaschetta, presenta un filtro con maglie molto sottile, che consente di far passare soltanto il succo e non la polpa. Il risultato è una spremuta pulita, senza la presenza di “imperfezioni”, date dalla presenza di particelle di polpa o di buccia. Questo è il vantaggio principale del possedere a casa la migliore centrifuga disponibile sul mercato.

Design caratteristico dell’apparecchio

centrifuga prezzi

In questo apparecchio, anche la migliore centrifuga, il fattore dimensioni riveste un ruolo di principale importanza. Da qui, si evince in effetti, se il prodotto acquistato può o meno fare al caso proprio. Innanzitutto, le dimensioni detonano quanto spazio questo elettrodomestico occuperà sul vostro piano di lavoro in cucina, ma anche quanto succo è in grado di estrarre. Per dimensioni, ovviamente, intendiamo principalmente la stazza dell’apparecchio, poiché prima di acquistarlo, è necessario verificare che soprattutto in altezza e larghezza, l’apparecchio vada bene posizionato nel posto scelto.

Generalmente, infatti, le centrifughe sono apparecchi abbastanza alti, e poi, c’è da considerare che frutta e verdura vanno introdotte dall’alto, quindi è necessario prevedere anche abbastanza spazio tra la parte alta dell’apparecchio ed un eventuale stipite della cucina. Anche il peso, seppur meno importante, è da prendere in considerazione nel momento dell’acquisto. Questo, soprattutto quando non volete lasciare in giro per la cucina l’elettrodomestico e lo volete riporre in un mobile ogni volta che lo utilizzate.

La capacità di estrarre il succo

Ricollegandoci al fattore delle dimensioni, non possiamo tralasciare la capacità di estrazione del prodotto, che è direttamente connessa alle sue dimensioni. La maggior parte delle centrifughe che troviamo sul mercato, infatti, quelle basilari dal prezzo più basso, presentano una capacità di estrazione di appena 500 ml. Scegliendo la migliore centrifuga, invece, potremo estrarre fino a 2 litri di succo! Queste sono più comode. Perché con un modello piccolo, arrivati al massimo della capacità, bisogna interrompere il lavoro, pulire l’apparecchio dalla polpa di scarto, assemblare di nuovo il tutto e poi riprendere da dove ci si era interrotti.

Per questo motivo è fondamentale capire, prima dell’acquisto, quale utilizzo si ha intenzione di fare dell’apparecchio. Se programmate di estrarre molto succo, sarà indispensabile acquistare un modello dalla capacità elevata. Inoltre, c’è da considerare il tempo che è possibile dedicare a queste operazioni. Chi ha poco tempo a disposizione, farebbe sempre bene ad acquistare un modello dalla capacità elevata, che oltre ad estrarre più succo, è più facile da pulire, perché più grande. Inoltre, per chi possiede la lavastoviglie, bisogna capire se il modello scelto, abbia le parti che vengono a contatto con il cibo e che sono quindi da lavare, estraibili e lavabili comodamente in lavastoviglie.

Centrifuga prezzi e prestazioni

Nella scelta del proprio apparecchio, il fattore prezzo e prestazioni è davvero fondamentale. È inutile prenderci in giro, quando siamo in un negozio a cercare il nostro nuovo apparecchio, la prima cosa che guardiamo è il prezzo, che spesso è fondamentale nella scelta. Ovviamente, un apparecchio che offre prestazioni maggiori, avrà anche un prezzo più elevato. Ma prestazioni maggiori si traduce anche con maggiore versatilità. Il che significa, che con la migliore centrifuga, è possibile anche centrifugare frutta e verdura che con altri apparecchi non è possibile fare. Direttamente connesso a prezzo e prestazioni, abbiamo il fattore potenza. Questa viene espressa in Watt, in quanto l’apparecchio funziona tramite corrente elettrica. In commercio se ne trovano di potenze diverse, da un minimo di 200 watt ad un massimo di 1000 watt.

centrifugaAttenzione però: una scarsa potenza, non è sinonimo, almeno in questo caso particolare, di scarse prestazioni! Alla luce dell’utilizzo che si intende fare dell’apparecchio, è necessario valutare il suo wattaggio. Se la tua intenzione, ad esempio, è quella di preparare un centrifugato una volta ogni tanto, per massimo una o due persone e senza utilizzare frutta o verdura particolarmente dura o fibrosa, una centrifuga di potenza medio bassa, potrà comunque soddisfare le proprie aspettative. In caso contrario, sarà necessario un apparecchio dalla potenza più elevata.

La velocità di estrazione

Al paragrafo “centrifuga prezzi e prestazioni” è possibile connettere direttamente questo relativo alla velocità di estrazione. Questa si riferisce alla rapidità con cui le lame dell’apparecchio presenti all’interno girano. Le centrifughe di fascia medio bassa, non possiedono la possibilità di scegliere tra due o più velocità di estrazione. Semplicemente si accendono e girano sempre alla stessa velocità, che ripeto, non significa che non sono buone, ma si adattano ad una particolare esigenza del consumatore. I modelli migliori, invece, consentono di scegliere tra diverse velocità, generalmente due. Ma a cosa serve una maggiore velocità di estrazione?

Oltre a far risparmiare tempo all’utente e oggi sappiamo che il “tempo vola” o il “tempo è denaro” (chiusa parentesi sui detti locali), consentono di estrarre più succo dagli alimenti più duri e fibrosi. Ma quali sono questi alimenti? Innanzitutto, è bene chiarire che esistono due tipi di fibre, quelle solubili e quelle insolubili. Le prime, aiutano a tenere sotto controllo il livello di colesterolo e si trova soprattutto nella frutta e nei legumi. Quelle insolubili, invece, sono costituite principalmente da lignina, emicellulosa e cellulosa. Gli alimenti che contengono questo tipo di fibra, sono principalmente ortaggi e cereali integrali.

Facilità di utilizzo

Nella scelta del proprio elettrodomestico, la facilità di utilizzo è probabilmente uno di quei fattori, che riesce di più a spostare l’ago della bilancia a favore o a sfavore dell’acquisto. Se, infatti, si pensa di utilizzare questo apparecchio ogni giorno, magari anche più volte in una sola giornata, allora, la cosa migliore, sarebbe quella di affidarsi ad un prodotto facile da usare e da pulire. Ma quali sono gli elementi che rendono più semplice l’utilizzo di una centrifuga? Vediamoli insieme nel dettaglio:

  • La larghezza del tubo per l’inserimento del cibo. In commercio, troviamo diversi modelli di centrifuga, dotati di tubi per l’inserimento degli alimenti, più o meno grandi. Solitamente, il diametro va da un minimo di 5 cm ad un massimo di 10 cm. Ma ci sono anche modelli più larghi definiti XXL. Cosa significa tutto questo? Non dover perdere troppo tempo a tagliare frutta o verdura perché non entrano per intero nel tubo.
  • Presenza di un beccuccio anti-goccia. Si tratta di un componente extra, non presente in qualsiasi modello. Il tubo largo, ad esempio, lo possiamo trovare anche nei modelli di fascia medio bassa, mentre il beccuccio anti-goccia, è prerogativa dei migliori apparecchi. Questo consente di estrarre il succo direttamente in un bicchiere, di qualsiasi dimensione, senza doversi preoccupare di sporcare nessuna superficie. Rende l’uso dell’apparecchio qui, più pratico e veloce.
  • Coperchio trasparente. Può sembrare una stupidaggine, ma nel momento in cui non avrete un coperchio trasparente, vi accorgerete di quanto questo sia comodo. Questo consente di monitorare costantemente il processo di lavorazione di frutta e verdura, senza doverlo rimuovere ogni volta.
  • Ventosa o piedini anti-scivolo. Questi piccoli accorgimenti/accessori, consentono di posizionare l’apparecchio su qualsiasi superficie, senza troppe preoccupazioni, tenendolo ben saldo durante il suo funzionamento.

Manutenzione della centrifuga

Direttamente connesso al fattore “praticità di utilizzo”, abbiamo quello della manutenzione. Si tratta di un fattore, infatti, ugualmente importante e di vitale importanza nella scelta di uno o dell’altro prodotto. Va detto comunque, che in generale, una centrifuga non richiede grandissimi interventi di manutenzione, soprattutto se non la si utilizza frequentemente. Piuttosto, ogni volta che la si utilizza, andrebbe lavata in ogni parte che viene a contatto con gli alimenti.

migliore centrifugaQuesto non solo ci farà avere a disposizione un apparecchio sempre in condizioni ottimali, ma non altererà il sapore del succo successivo, a causa di vecchi residui di cibo. Prima di acquistare una qualsiasi centrifuga, è necessario informarsi su quali sono i tempi e i modi di manutenzione dell’apparecchio. Tutto ciò è necessario per portarsi a casa un apparecchio, che generalmente viene utilizzato tutti i giorni, facile da pulire e pratico nelle operazioni di lavaggio e montaggio. Questo perché si tratta di un elettrodomestico, che è necessario pulire dopo ogni utilizzo. Sarebbe quindi parecchio interessante, portarsi a casa un prodotto facile da smontare e i cui componenti da lavare, possano essere inseriti in una qualsiasi lavastoviglie, senza alcun tipo di problema.

Alcuni modelli, inoltre, ma soltanto i migliori, non consentono alla frutta o alla verdura di incastrarsi nel filtro. Questo rende le operazioni di pulizia anche più rapide ed efficaci, ovviamente, parliamo sempre dei modelli migliori, che hanno un prezzo più elevato. Ma il tutto si riduce sempre nello stesso modo: bisogna scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze ed abitudini di utilizzo!

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.